Macchine come me e persone come voi
0 1
Materiale linguistico moderno

McEwan, Ian

Macchine come me e persone come voi

Titolo e contributi: Macchine come me e persone come voi / Ian McEwan ; traduzione di Susanna Basso

Pubblicazione: Torino : Einaudi, 2019

Descrizione fisica: 281 p. ; 23 cm

ISBN: 9788806241841

Data:2019

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.), Inglese (lingua dell'opera originale)

Paese: Italia

Nomi: (Traduttore) (Autore)

Classi: 823.914 NARRATIVA INGLESE, 1945-1999 (22)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2019

Sono presenti 5 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Castiglione della Pescaia ULTIMI ARRIVI 15-49077 Su scaffale Prestito locale
Magliano in Toscana 823 MCE 11-19023 Su scaffale Prestito locale
Monte Argentario 823 MCEW I mac 12-22388 In prestito
Massa Marittima NC 823.91 MCE mac 14-47078 Su scaffale Prestito locale
Follonica 823.91 MCE 6-151982 In prestito
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

In un 1982 in cui i robot sono indistinguibili dagli esseri umani, ma non alla portata di tutti i portafogli, si dispiega faticosamente la storia di un uomo fallito cui la vita promette una facile redenzione. È un robot di nome Adam, capace di portare nuove certezze e immediatamente distruggerle. Un romanzo di formazione su un uomo, su un robot, e una donna dall'oscuro passato. Un romanzo sulla giustizia: quella compassionevole e umana, quella algoritmica delle macchine. Se anche noi macchine siamo capaci di coscienza, se questa supera in giustizia e rettitudine quella di coloro ci hanno creati, è giusto esser loro sottoposte? E quale soluzione possibile, per rimanere fedeli ai nostri valori più alti, se non l'autodistruzione? Quale futuro, per uomini come voi? Quale presente, per macchine come me?

Valutazione:

Per rendere più realistico il romanzo, l'autore lo ha costellato di eventi storici reali, ribaltandone l'esito. Ecco che il Regno Unito ha perso la battaglia delle Falkland e Alan Turing mangia tranquillamente al ristorante. Peccato che tali eventi non aggiungano niente di più alla trama, rimanendone dissociati come una cornice dalle misure sbagliate. Trama che già da sola fatica a funzionare: l'incontro con Mark è tutto tranne che realistico. Le cose succedono per forza, il finale è prevedibile e gli intermezzi descrittivi sono noiosi e fuori luogo. Un tentativo non riuscito di mischiare l'atmosfera anni '80 e la fantascienza introspettiva. Un'occasione persa per raffigurare un robot con l'anima di una persona e persone senz'anima.

Genere:
FANTASCIENZA - Romanzo

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.