Il valore di una storia falsa: l'uso pubblico del neomedievale e il caso di Grosseto