Community » Forum » Recensioni

L'anno del diluvio
0 1
Atwood, Margaret

L'anno del diluvio

Milano : Ponte alle Grazie, 2010

Abstract: In un mondo pericolosamente vicino al nostro, la Creatura si è sostituita al suo Creatore e, grazie all'ingegneria genetica, ha stravolto la Natura. La fede nella scienza è ormai un credo assoluto, integralista, fanatico. Tutto si vende, tutto si compra ? l'identità, il sesso, la giovinezza ? ma a che prezzo? Eppure c'è chi ha deciso di sottrarsi a questa logica perversa e distruttiva: è la setta dei Giardinieri di Dio. Novelli Adami e Ève, vivono nel sacro rispetto delle Specie animali e vegetali del pianeta sfuggite all'estinzione, cercando di convertire gli altri esseri umani in vista dell'imminente catastrofe. Anno venticinque del calendario dei Giardinieri di Dio: la profezia si è avverata, un Diluvio Senz'Acqua si è abbattuto sul pianeta, l'umanità è decimata. Un quadro desolante, in cui però si apre un flebile spiraglio: due voci, quelle di Toby e Ren. Un tempo adepte dei Giardinieri di Dio, si ritrovano catapultate in un mondo stravolto e scoprono che la lotta per la sopravvivenza è appena iniziata. Armate unicamente dell'amicizia che le unisce e animate dal desiderio di ritrovare i compagni di un tempo, si avventurano in un coraggioso viaggio, costellato di pericoli a ogni angolo. Che ne sarà di loro? Faranno sorgere una nuova alba per la specie umana, oppure ogni speranza di vita è ormai perduta per sempre?

77 Visite, 1 Messaggi

Letto in periodo covid si rivela decisamente inquietante e profetico. Non tra i migliori della Atwood, ma le due protagoniste (che non sono amiche come sembrerebbe nell'abstract) sono bei ritratti di donne, non perfette, in un mondo molto vicino a noi

  • «
  • 1
  • »

116 Messaggi in 114 Discussioni di 9 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.